Perché decidere di passare alla pasta senza glutine

di Mananà - La Spesa Senza Glutine
mercoledì 7 settembre 2022

Perché decidere di passare alla pasta senza glutine

 

Sempre più spesso si sente parlare di celiachia, una malattia cronica severa che in Italia conta almeno 600.000 casi stimati, di cui 233.000 diagnosticati e molti altri in attesa.

I sintomi di questo disturbo passano dal dolore addominale a problemi intestinale, a cui si aggiunge la stomatite aftosa ricorrente, la possibile ipoplasia dello smalto dentario, anomalie dello sviluppo in età puberale, scarsi livelli di ferro, vari livelli di dermatite, stanchezza cronica, osteoporosi, artrite, disturbi della fertilità, disturbi del comportamento alimentare ed epilessia.

 

 

L'unica cura oggi accertata per combattere la celiachia è privarsi di alimenti che contengono glutine, per sempre.

Ecco perché soprattutto per chi è celiaco passare alla pasta senza glutine non è una decisione volontaria, ma necessaria.

Per fortuna oggi in commercio, soprattutto nei negozi specializzati senza glutine come Mananà Spesa senza Glutine, si possono trovare vari tipi di pasta, anche di differenti formati per dare libero sfogo alla creatività e al gusto.

Intolleranza al glutine e celiachia: le differenze

 

L'intolleranza al glutine si presenta con sintomi simili alla celiachia, ma in forma molto più lieve, e si manifestano subito dopo aver mangiato alimenti che contengono glutine.

Solitamente chi è intollerante può soffrire di gonfiore addominale, mal di testa, sonnolenza, diarrea e crampi addominali: sintomi che non producono (come invece fa la celiachia) danni gravi all’intestino e che possono essere alleviati eliminando per un determinato periodo il glutine dalla propria dieta alimentare.

Ovviamente esistono test alimentari specifici per determinare l'intolleranza a cui seguirà la diagnosi di uno specialista che proporrà il nuovo regime alimentare che dovrà essere seguito scrupolosamente per almeno due mesi, eliminando ogni alimento contenente glutine dalla dieta.

Un periodo che, nelle forme più lievi, permette al soggetto intollerante di ottenere subito benefici sull'organismo e che potrà essere poi protratto o bloccato a seguito delle nuove analisi.

In questo caso, l'assunzione di tipi di pasta senza glutine è consigliato per un periodo di tempo breve perché aiuterà l'intestino e lo stomaco a stare meglio e, dopo le opportune verifiche e test, si procederà con una reintroduzione graduale degli alimenti con glutine, magari alternandoli a quelli gluten free.

C'è pasta e pasta senza glutine

 

La pasta, proprio come il pane, è uno degli alimenti che si trova molto spesso sulle tavole degli italiani e uno dei fondamentali della dieta mediterranea.

Come abbiamo visto, celiaci e intolleranti al glutine per ragioni di salute non possono assumere però la pasta con glutine.

Ecco perché delle varianti realizzate con farina di riso, mais o altre farine naturalmente prive di glutine possono essere indicate per variare la dieta e mantenere un regime alimentare vario, sano ed equilibrato.

Sempre più spesso, poi, le aziende alimentari sono attente a queste tematiche e, per venire incontro alle esigenze dei propri consumatori, hanno immesso sul mercato diversi tipi di pasta per celiachi e intolleranti al glutine.

Il prodotto, realizzato con farine gluten free, si può trovare in diversi formati in modo che ognuno possa scegliere il gusto che preferisce o variarlo in base alla propria dieta.

Penne, spaghetti, gnocchi, lasagne: sono davvero molto numerosi i formati di pasta che si possono trovare sugli scaffali dei negozi specializzati (o anche online) da condire a piacere, con sughi pronti, verdure o altri condimenti.

Le farine gluten free, come riso e mais, poi, permettono alla persona di nutrirsi con gusto senza doversi preoccupare di problemi metabolici o diabete.

Secondo l’Associazione Italiana Celiachia, infatti, diversi test hanno mostrato che l'incidenza di diabete di tipo 2 e sindrome metabolica in soggetti celiaci che si nutrono con pasta gluten free è notevolmente bassa.

 

I benefici della pasta senza glutine

 

Per un celiaco o un intollerante al glutine, assumere pasta senza glutine permette di poter variare la propria alimentazione senza rinunciare al gusto, a ricette o a piatti della tradizione.

 

Chi è celiaco, infatti, non può assumere assolutamente prodotti con il glutine perché il suo organismo non lo tollera provocando mal di testa, diarrea, vomito e malassorbimento dei nutrienti.

Introdurre nella propria dieta pasta senza glutine, invece, migliora la salute gastrointestinale e un consumo regolare permette anche di introdurre nella propria dieta cereali alternativi al grano.

Proprio riguardo a questo aspetto, la varietà può essere un fattore importante anche per chi non è celiaco e chi non ha problemi con il glutine.

Anzi, l'assunzione di pasta realizzata con farine diverse permette di variare l'alimentazione, di renderla più ricca e varia.

Ti stai chiedendo dove trovare questi prodotti e come puoi essere certo dell'assenza di glutine?

In un negozio specializzato in questo tipo di offerta, come Mananà Spesa senza Glutine, puoi certamente trovare gustose alternative di pasta senza glutine per realizzare ricette gluten free.

Il nostro personale qualificato può aiutarti e guidarti nella scelta, non solo in base alle tue necessità alimentari ma anche in base ai tuoi gusti: in questo modo potrai preparare un'ottima pasta al pesto, al sugo o al ragù scegliendo il formato di pasta senza glutine più adatto.

Per assicurarti che la pasta è davvero gluten free impara poi a leggere anche le etichette: un prodotto senza glutine riporta questa scritta oltre ad logo (con una spiga barrata) che certifica l'assenza di glutine.

 

Quale pasta senza glutine scegliere

 

Pasta di riso, di lenticche, di piselli verdi, di quinoa, di amaranto, di mais, di ceci, di fagioli e persino di grano saraceno: ecco alcuni dei cereali con cui si realizzano nuove paste gluten free e che puoi concederti in caso tu sia celiaco o intollerante al glutine.

In base al formato e al tipo di cereale prescelto ricordati di rispettare sempre le indicazioni di cottura riportare sulla confezione per evitare che il prodotto risulti duro (se lasciato cuocere troppo poco) o troppo colloso (in caso di cottura prolungata).

La cottura è fondamentale per ottenere un piatto di pasta senza glutine gustoso che non ti faccia rimpiangere affatto la pasta classica, così come il condimento.

Se cucini tu puoi fare un classico sugo al pomodoro, un buon ragù, un pesto con le verdure oppure, se vai sempre di fretta o non hai dimestichezza con la cucina, puoi sempre scegliere un condimento per la pasta già confezionato.

In questo caso, però, ricordati sempre di leggere l'etichetta in modo da comprendere per bene quali sono gli ingredienti e se c'è qualche traccia di glutine.

Ricorda: una piccola percentuale di glutine è tollerata dai celiaci, ma è meglio sempre non rischiare!

Quindi leggi bene le etichette e assicurati di abbinare per bene il tuo formato di pasta al sugo.

 

Cerchi prodotti senza glutine ma non vuoi rinunciare al gusto? Mananà Spesa senza Glutine può aiutarti! Cercanel nostro shop il pane senza glutine o il preparato per pane gluten free che preferisci, metti i prodotti che desideri nel carrello e ricevili comodamente a casa.

Preferisci fare la spesa nel nostro negozio? Passaci a trovare nel nostro negozio a Misano Adriatico!